Parere del Garante Privacy relativo alle Linee Guida sulla conservazione dei documenti digitali: necessarie maggiori tutele

2020-07-30T18:06:56+02:0030 Lug 2020|Categorie: Articolo|Tag: , |

Nell’ambito della predisposizione da parte dell’Agenzia per l’Italia digitale (di seguito “AgID”) della bozza di “Linee guida per la stesura del piano di cessazione del servizio di conservazione” (“Linee Guida”), le quali si inseriscono nel processo di attuazione del Codice per l’Amministrazione Digitale (“CAD”), il documento è stato sottoposto al parere dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali (il “Garante Privacy”). Le Linee Guida sono volte a implementare la gestione digitale dei procedimenti amministrativi, garantendo la corretta amministrazione dei documenti dalla produzione alla conservazione degli stessi. Il documento si inserisce, infatti, nel più ampio processo di digitalizzazione che vede coinvolta la pubblica amministrazione, i soggetti privati e, in generale, tutto il Paese. In particolare, la bozza di Linee Guida, che si compone di 6 allegati tecnici, individua le regole tecniche e di indirizzo che consentono al soggetto accreditato (“Soggetto Accreditato” o “Conservatore”) di porre in essere una corretta conservazione dei documenti informatici, quali a titolo esemplificativo, i documenti contabili e le dichiarazioni fiscali, e di predisporre un piano per la corretta migrazione dei dati che eviti perdite di informazioni, sia in caso di cessazione del servizio di conservazione sia in caso di revoca dell’accreditamento da parte dell’AgID nei confronti [...]